ConcepticonArchitetto

Andrea Cingoli si laurea con lode in Architettura presso l’Università Gabriele D’Annunzio di Pescara nel 2006. Direttore tecnico della Cingoli Consolidamento e Restauro dal 2000, ha cofondato Zo_Loft Architetture & Design nel 2007 con cui, negli ultimi cinque anni, si è classificato ripetutamente ai primi posti in concorsi e premi nazionali ed internazionali di Architettura e Design, come l’IDA AWARD, l’Atlanta International Design Awards, MACEF Design Award, e altri. Nel 2010 entra nell’Annual Young Blood come talento italiano premiato nel mondo. Nel 2014 fonda CONCEPTICON, uno studio che si occupa di concept design fortemente orientato in creatività ed innovazione dei modelli di business. Si confronta ogni giorno con le curiosità della professione e il pragmatismo del lavoro di impresa.


Marcello GennariInterior Designer

Ho fondato IDEA nel 1982. Progetto forme di design, per aggiungere al prodotto industriale funzionalità e gradevolezza. Vesto la tecnologia con forme semplici, per avvicinarla a chi ogni giorno la userà. Vivo con leggerezza fidandomi del mio istinto creativo, che ogni giorno s’inventa un domani comunque vada il mondo. Non mi stanco d’immaginare un futuro impiantato sulle idee, idee buone e nuove, procedendo con la stessa passione che ha fatto volare questi primi trent’anni di lavoro.


GiromariRicerca e Sviluppo

Action Giromari è un’officina creativa che, attraverso la combinazione di tecnologia e artigianalità, trasforma idee e progetti in oggetti reali e funzionanti. Disponiamo di macchinari innovativi che ci consentono di lavorare tutte le tipologie di materiale, a cui dare ogni tipo di forma e finitura. Lavoriamo per soddisfare ogni esigenza estetica,funzionale e di budget dei nostri clienti. Il nostro staff tecnico e creativo è a disposizione per ogni fase del processo produttivo: ideazione, progettazione, ingegnerizzazione, produzione e controllo qualità.


Rob MarinelliVisual Designer

Rob Marinelli non è un designer di oggetti. Lo si può intuire da questa serie di prodotti che Interior Futility gli ha chiesto di disegnare. L'approccio è ironico, iconico, e stilisticamente ha l'impronta bidimensionale propria del visual design, lavoro che svolge da circa vent'anni in ambito sia culturale che industriale.